Ravetti mobili, cucine, scale, arredamenti
Home Cucine Cucinini Armadi Cabine armadio Arredi per mansarde Arredi per disabili Gallery Storia Dove siamo
Arredi per disabili

Produrre cucine su misura non significa semplicemente adattare, (tagliando, riducendo, tamponando) componenti di serie. Per ottenere risultati che giustifichino il concetto del “su misura” bisogna fare qualcosa di più.

Bisogna in primo luogo nascere come produttori di cucine ed avere l’esperienza di cosa vuol dire costruire partendo dalle materie prime, sgrossando il materiale, realizzando poi placcature, incollaggi etc. fino al prodotto finito.

Bisogna non essere costretti a scegliere tra le poche finiture proposte da una determinata casa produttrice (i cui componenti vengono semplicemente adattati) ma poter proporre qualunque materiale tecnicamente valido, esistente sul mercato.

Noi possiamo proporre, per esempio l’abbinamento di centinaia di tipologie e materiali diversi per i piani di lavoro, tra tutte quelle che l’industria delle materie prime propone, senza doverci limitare a quelli offerti da un determinato marchio di produzione, perché possiamo acquistarli alla fonte. Inoltre saper montare bene i vari elementi in casa del cliente, è fondamentale per la durata nel tempo: anche i migliori materiali se non vengono ben isolati e protetti dall’umidità nelle giunzioni, gonfiano in breve tempo.
I montatori devono essere veri specialisti nel settore cucina, avere una lunga esperienza e conoscere intimamente i materiali.

Tutto cio' che è visibile sul sito è presente in esposizione o è stato realizzato in casa dei clienti, non vi sono immagini patinate prese da cataloghi.
  Privacy Policy Ravetti & C. s.r.l.
P. Iva: 07366600018
via Sestriere 53/5
10024 Moncalieri (TO)
  Tel.: 800 914599 - 0116053284 - 0116052080
Fax: 0116820102


armadi Torino | armadi su misura | armadi su misura Torino | arredamenti Torino | cucine su misura Torino |
cucine su misura | cucine Torino | mobili su misura | mobili su misura Torino | minicucine Torino cucine monoblocco Torino